Quanto bisogna Camminare per Dimagrire

Quanto bisogna Camminare per Dimagrire? Quanti chilometri o passi al giorno bisogna percorrere? Bisogna camminare ogni giorno o basta farlo 3 volte a settimana? E’ utile comprare un contapassi?

Queste le domanda che mi sono arrivate da lettrici molto diverse fra loro per età e per fisico. Impossibile quindi rispondere individualmente.

Colgo però l’occasione per parlare ancora di un’attività che amo molto, quella di fare lunghe camminate, e che amo tanto, quanto quella di andare a cavallo :-D  , che però in questo momento non riesco a regalarmi.

In realtà sono pochi gli studi che ci confermino con “numeri” quanto realmente Camminare ci aiuta a Dimagrire e soprattutto pochi ci dicono

  • come bisogna camminare perchè il dimagrimento sia reale
  • la minima quantità di km da fare perchè questa Camminata più o meno quotidiana cominci a dare i sui frutti in chi è da sempre stato sedentario

A queste domande ha cercato di rispondere una ricerca pubblicata nel 2004. Vediamo cosa ci dice e cosa di interessante possiamo imparare. Di seguito una sintesi dei risultati di questa ricerca, che ho trovato molto interessante e soprattutto molto motivante, anche perchè fulcro della ricerca era: Muovetevi, ma non mettetevi a dieta!

S.T.R.R.I.D.E – Uno studio randomizzato controllato
Arch Intern Med 2004;164:31-39

Cris A. Slentz, PhD; Brian D. Duscha, MS; Johanna Johnson L., MS; Kevin Ketchum, MS; Lori B. Aiken, BS; Gregory P. Samsa, PhD; Joseph A. Houmard, PhD; Connie Bales W., PhD, RD; William E. Kraus, MD

Effetti della quantità di esercizio sul peso corporeo,
sulla composizione corporea e sulle misure dell’obesità centrale.

SINTESI:

Premessa: L’obesità in America è diventato un vero e proprio problema di salute ed in parte è dovuto alla inattività fisica. Nel 1995 i Centri per il Controllo e Prevenzione delle Malattie e il Collegio Americano di Medicina dello Sport hanno dichiarato che ogni cittadino USA adulto dovrebbe praticare almeno 30 minuti di attività fisica moderata ogni giorno o quasi.

Successivamente l’Istituto di Medicina delle Accademie Americane ha affermato che 30 minuti di attività moderata al giorno sono insufficienti a mantenere costante il peso ed ha raccomandato che chi non vuole ingrassare deve svolgere almeno un’ora di attività fisica moderata al giorno.
E’ interessante il fatto che questi consigli non sono supportati da ricerche e studi sull’effetto che tipi diversi di attività fisica producono su peso corporeo, sulla composizione corporea e sulle misure dell’obesità.

Obiettivi della ricerca: Determinare l’effetto di differenti quantità di esercizio fisico ed intensità dell’esercizio stesso in soggetti sovrappeso o lievemente obesi.

Soggetti che hanno partecipato alla ricerca: Da un numero iniziale di 302 soggetti, 120 hanno completo lo studio.

I soggetti, sia uomini che donne, sono stati selezionati sulla base di queste caratteristiche:

  • età fra i 40 ed i 65 anni di età
  • sedentarietà (soggetti che praticavano attività fisica meno di una volta a settimana
  • sovrappeso o lieve obesità
  • anomalie del profilo lipidico da lieve a moderato
  • assenza di diabete
  • assenza di ipertensione
  • tutte le donne già in menopausa.

Protocollo di allenamento ed attività fisica: i soggetti sono stati divisi in tre gruppi

  • Primo gruppo: alto volume/alta intensità. Questo gruppo doveva camminare e percorrere 32 Km a settimana (circa 4,6 km al giorno) impegnadosi a camminare velocemente raggiungendo il 65/80% del consumo massimale di ossigeno)
  • Secondo gruppo: basso volume/alta intensità. Questo gruppo doveva camminare e percorrere 19,2 Km a settimana (circa 2,7 km al giorno) sempre impegnandosi a camminare energicamente come il primo gruppo
  • Terzo gruppo: basso volume/bassa intensità. Quest’ultimo gruppo doveva camminare in maniera meno intensa e percorrere come il secondo gruppo 19,2 km a settimana. Per meno intensa si intende una camminata al 40/55% del consumo massimale di ossigeno.

Invece che camminare si poteva usare il cicloergometro o il vogatore elettrico, ma sempre raggiungedo l’impegno fisico previsto.

Per farsi un’idea lavorare al 65/80% del consumo massimale di ossigeno significa camminare quasi al massimo delle proprie possibilità, con un poco di affanno, ma essendo ancora in grado di parlare. La velocità con cui si cammina in questi casi, dipende dal peso, dall’allenamento e da tanti altri fattori. Il mio massimo potrebbe essere molto diverso dal tuo. In questo momento per esempio raggiungo il 70% del mio massimo consumo di ossigeno camminando a 7 km l’ora per un’ora, ma un’anno fa non superavo i 5 km l’ora  e se volevo camminare più di un’ora dovevo rallentare il passo. Se si deve dimagrire di 30 Kg, è possibile che si faccia fatica anche a fare 4 Km in un’ora, che è un passo “normale”.

Prescrizione Alimentare: per evitare di confondere i dati con una possibile variazione della Dieta tutti i soggetti erano stati istruiti a NON modificare la propria dieta e venivano costantemente controllati. Anzi, gli era stato detto che se avesso perso peso o modificato la loro abituale maniera di mangiare sarebbero stati invitati immediatamente a tornare alle loro abitudini o sarebbero stati esclusi dallo studio 

Peso Corporeo, Composizione Corporea, Pliche Cutanee e misure di Circonferenza: Per valutare il sovrappeso e la distribuzione del grasso corporeo sono state misurate altezza, peso corporeo, circonferenza del ventre, della vita, dei fianchi, delle gambe e sono state prese le misure delle pliche cutanee

Addestramento all’esercizio: Tutti i soggetti sono stati addestrati per circa 2/3 mesi. Successivamente, raggiunto un adeguato grado di addestramento hanno eseguito quanto prescritto per 6 mesi. Le verifiche venivano effettuate o con ua supervisione diretta o con l’uso di cardiofrequenzimetri.

Risultati:

  • Fra i tre gruppi non ci sono state differenze in termini di introito calorico con gli alimenti
  • La prescrizione di camminare 32 Km a settimana per il primo gruppo e di 19,2 Km a settimana per il secondo e terzo gruppo sono state “quasi” rispettate. In verità hanno camminato di media, rispettivamente 27,2 Km/sett. e 17,6 Km/sett
  • La quantità di tempo impegata dopo un primo periodo di allenamento è dipeso dal livello di performance fisica. Quelli meno allenati hanno camminato o fatto attività fisica per più tempo
  • In particolate dei 28 partecipanti sovrappeso/moderatamente obesi del terzo gruppo, ovvero di quello che doveva percorrere 19,2 Km/sett a moderata intensità, simile ad una cammianta a passo moderato/svelto ben 24 riuscivano a fare quanto prescritto in 215 minuti a settimana, ovvero in circa 31 minuti al giorno
  • Rispetto al gruppo di controllo tutti i soggetti, indipendentemente dal gruppo a cui appartenevano hanno ridotto (senza variare la loro dieta) in maniera significativa le misure dell’addome e della vita
  • I soggetti controllo (che hanno continuato a mangiare come facevano ed hanno continuato ad essere sedentari hanno tutti avuto variazioni in maniera peggiorativa
  • I soggetti che appartenevano al primo gruppo (alta quantità/alta intensità) sono dimagriti più degli altri due gruppi (e questo sembra più che comprensibile)
  • Non ci sono state differenze significative fra i soggetti del secondo e del terzo gruppo
  • 27 dei 37 soggetti del gruppo di controllo sono ingrassati
  • il 75% dei soggetti del primo gruppo, il 71% dei soggetti del secondo gruppo e l’85% di quelli del terzo gruppo sono dimagriti.

Conclusioni: Lo studio sembra confermare che già un modesto quantitativo di esercizio può prevenire un incremento ponderale e che poco di più può portare ad una perdita di peso senza restrizione calorica.

Entrambi i gruppi ad alta intensità hanno avuto un aumento quasi identico della massa magra. Mentre il maggiore dimagrimento lo ha ottenuto chi ha caaminato di più 

Considerazioni personali finali: che fare movimento fosse importante è risaputo e non stupisce che queste persone siano dimagrite camminando. Ma questo è stato il primo studio che ha “misurato” la quantità minima di movimento da fare per poter dimagrire camminando o facendo altre attività. E lo ha fatto evidenziando che si può dimagrire  senza mettersi a dieta o meglio senza variare le proprie abitudini alimentari.

Ora mi chiedo: e se queste persone avessero non solo camminato (o fatto altri tipi di attività fisica), ma avessero contemporaneamente imparato a Mangiare da Magre, quanto velocemente sarebbero dimagrite?

E se veramente il segreto fosse tutto qui? Camminare 30 minuti al giorno ed imparare a Mangiare da Magra.

Ora chiediti: qual’è in questo momento la più piccola cosa che posso fare per realizzare il mio sogno? Forse andare a comprare un buon paio di scarpe per camminare?

Questa voce è stata pubblicata in Attività Fisica, Dimagrire e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

127 risposte a Quanto bisogna Camminare per Dimagrire

  1. Luca scrive:

    Interessante domanda finale.
    Qual’è in questo momento la più piccola cosa che posso fare per dimagrire? Posso prendere la decisione di non usare più l’ascensore. Sono al terzo piano. E’ una piccola csa, ma se camminare fa dimagrire, salire dovrebbe essere meglio!!!
    Forse andare a comprare un buon paio di scarpe da ginnastica? Colpito ed affondato!!! In genere indosso solo scarpe da ginnastica, ma so che esistono scarpe adatte proprio a chi vuole camminare. Ho letto anche il consiglio che hai dato all’altra lettrice di farsi controllare i piedi e come cammina. Ho spesso un dolore sotto la pianta del piede, anche se uso scarpe molto comode. Pensi che camminare per me possa essere un problema?

    • Enrica scrive:

      Luca, qualsiasi piccolo cambiamento, purchè sia fatto con l’intenzione di farlo diventare un’abitudine permanente è un cambiamento utile.
      Se sei molto in sovrappeso, un dolore “sotto la pianta dei piedi” è possibile. Le “metatarsalgie” sono molto frequenti nelle persone in sovrappeso o francamente obese. Fai un controllo ortopedico. Spesso un buon plantare o una buona scarpa risolvono tutto. Ma è difficile dare un parere con queste poche informazioni. Quello che ti poso dire è che difficilmente ci sono vere controindicazioni al camminare. Ma nel tuo caso fatti consigliare da chi può verificare dal vivo la tua situazione.

  2. Alessia scrive:

    Enrica, ma queste persone, in tutto, quanto sono dimagrite camminando?
    Se io comincio da oggi a fare la stessa cosa, camminare tutti i giorni per circa 5 chilometri al giorno quanto potrei dimagrire in un anno?

    • Enrica scrive:

      Alessia, confesso che non mi ricordo quanto, queste persone, sono dimagrire di media. Nè posso ipotizzare quanto dimagriresti tu in un anno, perchè non so nulla di te.
      Posso dirti ch sei io, senza cambiare nulla della mia attuale vita, aggiungessi ogni giorno 5 Km in più rispetto a quello che già faccio, potrei dimagrire almeno 1 kg al mese, se non di più.
      Attenzione: Ho scritto senza cambiare altro. Quindi mangiando esattamente quello che sto mangiando in questo momento. Non una briciola in più.

  3. http://nonsonoadieta.blogspot.com/ scrive:

    E’ proprio vero che quando cominci a camminare, le prime volte ti devi sforzare per uscire, ma, tempo qualche giorno, non ne puoi più fare a meno. Gli effetti più evidenti per me sono stati prima sull’umore, poi sulle gambe, che sono diventate leggere leggere e poi le camminate hanno senz’altro velocizzato la mia perdita di peso.
    Ed è altrettanto vero, per me, che camminare mi toglie la voglia di mangiare “paciughi”. Questa mattina sono uscita prima delle 6 con il cane, entrambi felici di fare corsette nella nebbia e pure con un freddo becco. Era presto, certo, era buio pesto, certo, ma non ne
    avrei fatto assolutamente a meno! Camminare mi dà un senso di benessere che non sospettavo neppure.
    Carla

    • Enrica scrive:

      Riprendo la tua ultima frase “Camminare mi da un senso di benessere che non sospettavo neppure”.
      E’ proprio vero. Spesso non facciamo per pigrizia, per partito preso, per vergogna, per mille motivi, di cui neppure uno giusto :-D .
      Poi un giorno, cominciamo a fare, semplicemente a fare ed il mondo ai nostri occhi cambia. Banale, ma vero. E come dico sempre: il vero segreto è che non esistono segreti.

    • alex scrive:

      concordo su tutto

  4. patrizia scrive:

    E’ vero camminare fa molto bene e aiuta a dimagrire ma a chi non piace camminare perche’ come me lo trova noioso, ma preferisce un bel giro in bicicletta cosa suggerisci Enrica? Io ho iniziato pedalando per 6 km, poi 10 km, 15 km e via fino a raggiungere 40/45 km. Ora ho comperato una bici sportiva tipo quella che usano i ciclisti, sono tutta equipaggiata, e molte volte insieme a mio marito (ciclista amatoriale si fa 100 km e passa) vado a farmi un bel giro di 40 km. Adesso non e’ la stagione adatta ma con la primavera mi sono data un obbiettivo raggiungere i 50/55 km e percorrere le stradine di collina. Mi domando dopo aver letto il tuo articolo sulla camminata , quanto consumo con la bicicletta se pedalando in 2 ore a 24 km/ora percorro 40 km? Una cosa pero’ so’ con certezza dopo mi sento troppo bene. le gambe sono leggere e sinceramente l’appettito non so’ cosa sia. Ho capito quello che mi volevi dire nella tua precedente risposta, ero veramente sotto tono , ora pero’ ho ritrovato la mia “creativita’. Grazie Enrica e’ sempre un piacere dialogare con te.

    • Enrica scrive:

      Patrizia, non ho nulla da suggerirti perchè hai già trovato la tua personalissima strada. Io non posso che suggerire quello che conosco meglio :-D e quello che sicuramente è adatto a tutti, anche a chi ha 40 kg di sovrappeso. Non ho la più pallida idea di quanto tu possa consumare in termini energetici a quell’andatura. Ma non è importante. L’importante è auto-sfidarsi e provare a fare qualcosa di più e meglio ogni giorno che passa.

  5. chiara scrive:

    Anche io per pigrizia non ho mai camminato.
    Poi, poco tempo fa, ho sentito partirmi dall’inconscio una vocina che mi diceva “è il momento, ne sento il bisogno !!!” e così, sono partita …..mi sono trovata un percorso fattibile (qui da me, l’ 80 % delle strade sono in salita!! ) di 3,5 km che per ora percorro in 30/35 minuti. Per ora lo faccio solo una volta alla settimana ma integro con il tapis roulant a casa quasi tutti i giorni. Oltre a sentire il benessere generale e la soddisfazione personale, la mia schiena ringrazia. Tante volte ho cominciato a camminare per poi smettere dopo poche settimane, ora voglio prenderla con calma e adattarmi poco per volta a questa nuova abitudine così importante.

  6. Enrica scrive:

    Chiara, mi sembra un ottimo inizio. Va benissimo anche il tapis roulant. Personalmente lo uso molto, perchè vivo in campagna e quando è buio, anche se non ho paura, non mi piace gironzolare per sentieri da sola. E poi con il tapis roulant mi diverto a variare velocità, pendenze e a mettermi alla prova. Insomma, ho trovato la maniera di divertirmi anche se sembra tanto ripetitivo.

  7. brunella scrive:

    Grazie per i Vs. consigli che fanno venire la voglia di andare subito a camminate in una bella villa come quella che frequento, da quando stando a dieta e visto che la bilancia avvolte si blocca sul peso, ho deciso di aggiungere alle due ore di acqua fitness che già faccio da 12 anni , anche quet’oretta di passeggeta due volte a setrtimana in Villa Vannucchi a San Giorgio a Cremano.Paesini delizioso, che ha dato i natali a tanti comici famisi come: Alighiero Noschese e il Grande Massimo Troisi.
    Vorrei riuscire per una volta a tornare a 63 Kg , ora sono 70, ho perso circa 5,5 kg.
    Aiutatemi a raggiunger quet’obbiettivo.
    Ciao Brunella.

    • gianfranco scrive:

      ciao Brunella,
      sei sulla buona strada, continua così e vedrai che il traguardo dei 63 Kg. non è molto distante, devi avere costanza e …..poi camminare fa bene, scarichi la tensione che accumuli durante la giornata.
      Buone passeggiate
      Franco

  8. Enrica scrive:

    Brunella, hai già avuto un gran bel risultato. Ricorda che più naturalemente dimagrirai (1-2 kg max al mese) meno probabilità avrai di riacquistarli. Il segreto è dimagrire divertendosi e vacendo cose nuove, o cose che avevamo accantonato da qualche parte e che non facevamo più.

  9. Francesca scrive:

    Ciao Enrica, era tanto tempo che cercavo consigli sulla camminata. Ho cominciato a camminare la settimana scorsa, perche’ dopo aver perso 10 kg senza muovere nemmeno un dito, mi sono accorta che gli altri 10 che devo perdere non vogliono assolutamente lasciarmi.
    (sono troppo affezionati!!) Comunque, ho cominciato lunedi’ scorso, e’ passata già una settimana e da quando ho iniziato, non vedo l’ora di farlo tutti i giorni. Io ho sempre odiato camminare, ma non so cosa sia scattato dentro di me sinceramente e ora sento la voglia di muovermi come non avevo mai avuto.
    Inoltre quando torno a casa faccio anche del fitness usando dei video di home fitness. Non so se sia stato merito della camminata di questa settimana, ma il mio umore e’ migliorato e non mi fà piu’ paura stancarmi.
    Ti ringrazio per i tuoi consigli.

  10. luciano scrive:

    ciao enrica è da circa sei mesi che cammino e ho ridotto di parecchi centimetri la circonferenza del mio addome che era piuttosto prominente,non sono ancora un fuscello ma ho ricevuto diversi apprezzamenti che hanno aumentato la mia autostima e se devo essere sincero sono riuscito a dimagrire senza adottare una dieta da magro ma mangiando con maggior consapevolezza e se è vero che sotto ogni donna grassa si nasconde una venere cerco anch’io di far uscire l’adone che c’è in me

  11. Franco scrive:

    Salve, ma la cintura vibrante da sola aiuta a dimagrire la pancia?

  12. luca scrive:

    ciao!ho cominciato a camminare un’ora al giorno a passo svelto e ritmato da circa 40 giorni e ho perso “per strada” quasi 5 kg(95 a 90) mangiando pasta a mezzogiorno e carne magra(pollo tacchino bresaola prosciutto sgrassato) o pesce alla sera sempre con molta verdura e frutta e facendo colazione con cappuccino e brioche.in caso di “sgarro” il giorno dopo riduco le razioni e aumento la verdura.fuori pasto frutta e un gelato ogni tanto.il movimento e’ fondamentale non solo per dimagrire ma per la forma fisica.ho notato una somma di effetti positivi che le privazioni anche limitate nel tempo di una dieta non possono dare.camminare e’ un piacere non mangiare una sofferenza.

    • MICHELA SAVINO scrive:

      CIAO ELE TI CAPISCO BENISSIMO XCHE ANCHE IO SONO FATTA COSI,HO INIZIATO X UNA SETTIMANA MA POI MI SONO BLOCCATA XCHE IO SOFRO D’ANSIA E HO PAURA CHE MI SENTO MALE X LA STRADA…..SO CHE SOLO PAURE CHE SONO SOLO NELLA MIA TESTA MA TI CAPISCO SPERO CHE MI RITORNA LA VOGLIA DI DIMAGRIRE E LA FORZA X ANDARE AVANTI CON UN SORRISO

  13. eleonora scrive:

    ciao Enrica, nonostante abbia letto tutte queste belle mail, sono sempre iper depressa, vorrei andare a camminare, vorrei perdere i sei chili che ho preso in questi anni, ma ho un blocco totale, ho anche delle aritmie, tipo extrasistole , i cardiologi hanno detto che e’ stress e che devo muovermi, ma non ce la faccio!! ho la pancia, non mi piaccio ma non ce la faccio! mi assicuri che camminando ce la posso fare? A proposito, mangio bene, sano, non bevo , non fumo, ma non dimagrisco…. certo, non mi muovo….. dimmi qualcosa, grazie!

    • Angelo scrive:

      Io l’ho presa come una missione, non sono mai stato realmente magro e mi piacerebbe diventarlo, anche se certi giorni non ne ho voglia, se c’è caldo da crepare o se piove la camminata me la faccio comunque, all’inizio mi ha aiutato molto la musica in cuffia, una buona playlist dava quasi un senso a quel camminare senza meta, adesso non mi serve più.

    • ugo scrive:

      Ciao Eleonora :-) !
      Camminare funziona VERAMENTE : dalla metà di Marzo sono in dieta ipocalorica (max circa 1600 gg) e pur essendo un “pigrone” (amante del divano, della lettura e della buona musica) ed un “pasticcione goloso” (un torrone o una stecca di cioccolato per volta, giusto per “coccolarmi”), ho anche cominciato a camminare (con un menisco lesionato).
      Inizialmente, almeno una volta al gg percorrevo 2 km circa a passo “svelto” (per me svelto!!) impiegando circa 28 minuti.
      La cosa mi rilassava e mi “motivava” al punto che ho cominciato a voler “migliorare” il tempo di percorrenza ed ad aumentare la distanza percorsa.
      Ho così “isolato” un percorso di 2,6 Km. che dopo 3/4 settimane sono riuscito a percorrerlo in meno di 30 min.
      A questo punto, ho ritenuto opportuno fare 2 sessioni quotidiane di 2,6 km arrivando verso la fine dei 2 mesi a fare un’unica sessione di 5,2 Km in meno di 1 ora.
      Visita di controllo (dopo 2 mesi) e VOILA’: perso 10 KG + 8 cm di circonferenza.
      Continuando con la stessa dieta (preavvisato che il dimagrimento avrebbe rallentato moltissimo!!) e continuando a camminare “veloce” (qualche volta arrivo a fare anche due sessioni giornaliere da 5,2 Km cad), nella visita di controllo della scorsa settimana i Kg sono diventati 16 e i cm 14 (ho perso TRE taglie!! :-) ).
      Perchè ti racconto questo?? Non certo per sentirmi dire “bravo” anzi: dovrei sentirmi dire “pistola” per non aver cominciato prima ( o meglio ancora evitato di entrare nel giro vizioso divano/nutella!!).
      Smetti di sentirti “depressa”, comincia a ridurre l’alimentazione: in definitiva si tratta solo di rinunciare agli “eccessi”, alle golosità che da un lato “ti coccolano” ma dall’altro TI FOTTONO la salute e l’umore.
      Io ci sono riuscito e se ci sono riuscito io, ci può riuscire chiunque altro ne abbia veramente la voglia ( e magari il bisogno!!).
      Dipende solo da TE; smetti di avvelenarti e comincia a camminare: inizia dolcemente e poi… vedrai che quando ti guarderai allo specchio dirai “che stupida che ero!!” :-)
      Smetti di “ingozzarti” come un pollo all’ingrasso e comincia a camminare VERSO UNA VITA NUOVA e RICCA DI AUTOSTIMA!
      Ciao e … buona passeggiata!

      PS: dimenticavo di dirti: ho deciso che entro Natale perderò almeno altri 12/15 KG e poi potrò “voltarmi indietro” e … sorridere!

      • Angel scrive:

        Buongiorno e complimenti! Vorrei sottolineare quanto sia importante ciò che Lei fa. Il “sistema” della dottoressa Raeli è geniale, ma se non ci si muove, il metabolismo fatalmente rallenta, qualunque riduzione dell’apporto calorico (ed è ovvio che anche pensando e mangiando “da magri” ci deve essere, altrimenti non si dimagrirebbe, e intendo un calo rispetto alle calorie che mantenevano stabile il peso da obesi) e l’unico modo per impedire che ad un certo punto il dimagrimento rallenti e poi si fermi (problema di che ha MOLTI chili da perdere..) è mantenerlo alto con l’esercizio fisico. Continui a muoversi e i risultati ci saranno, da qui a Natale di tempo ne ha… Si conceda magari qualche coccola alimentare e poi faccia un altro “giro” di 5 km per sentirsi a posto, che dice? Sono certa che Lei sia un vincente, ha l’atteggiamento giusto, non so la Sua età o il Suo peso, ma non smetta di muoversi, arrivato al traguardo. Sul web ci sono un sacco di storie di ex-ciccioni e fumatori incalliti che sono diventati maratoneti. Le legga, sono molto motivanti. Questo è anche il mio sogno e ci arriverò. Tutti i miei auguri.

        • Angel scrive:

          Scusate gli errori, ho scritto in fretta. Nella frase “qualunque riduzione dell’apporto calorico ” manca “qualunque SIA LA riduzione” . Spero il resto sia almeno comprensibile…

      • barbara scrive:

        ciao ugo, che bello leggere quello che hai scritto ! Hai fatto una foto dettagliata di ciò che capita anche a me ! Penso che stampero’ il tuo commento e lo leggero’ tutte le mattine per darmi la carica, per ricordarmi che tornare ad avere un corpo non ingombrante è possibile, che non è un’impresa disperata, che non è troppo tardi! Posta ancora i tuoi progressi io cercherò di trarne esempio! GRAZIE !Barbara

        • ugo scrive:

          Ciao Barbara 
          ecco (dopo poco più di tre mesi) l’aggiornamento sullo “stato dell’arte”:
          ho perso altri 6 KG (ed altri 6 centimetri di circonferenza!! ).
          Sono riuscito a “colpire duro” la massa grassa senza sostanziali perdite di “massa magra” (=muscoli)
          Questa estate mi sono goduto nuovamente il guardaroba “sportivo ed informale ” che utilizzavo 20 anni fa, qualche capo (a cui tenevo e tengo tuttora moltissimo) mi comincia addirittura stare un tantino “comodo” . Adesso è il momento di rispolverare quello invernale che avevo dovuto mettere in “naftalina”. Non ho mai voluto disfarmene… come se dentro di me avessi saputo che prima o poi sarei tornato “sulla retta via”!! 
          Ho deciso (con il dietologo) di dare un altro “colpetto”: TANTO CHE CI SONO E SONO “CALDO”, nei prossimi 4 mesi devo (voglio!!) perdere altri 8/10 KG, gli ultimi chili che mi separano da un futuro da “smilzo”!!:-) :-)
          Non sarà facilissimo perchè a questo punto, il mio metabolismo “ha capito” che qualcuno vuole “fregarlo” e naturalmente cercherà di ridurre “le perdite”.
          Con costanza e determinazione (= evitando eccessi/golosità suicide e la sedentarietà) riuscirò anche questa volta a prevalere.
          La cosa più “sconvolgente” (si fa così per dire!!) è che se mi guardo indietro, mi sembra di aver fatto una cosa assolutamente BANALE: ho solo smesso di fare il “pistola” ed ho (ri) cominciato a “mjuovermi”, a camminare ( 5 km al gg in un ora di tempo x 7gg alla settimana).
          Non bisogna essere “Mennea” per riuscire a farlo… :-) !
          Medaglia d’oro??? Non credo, direi piuttosto un buon ricovero a quello che ero e che NON VOGLIO PIU’ TORNARE AD ESSERE!
          Ti farò sapere come finisce “la disfida”…!
          Per quanto riguarda Te…datti da fare, BASTA POCO, CHE CE VO’?!! 
          Ciao!

      • manuela scrive:

        dopo aver preso 20 chili in tre anni finalmente, guardandomi allo specchio e vomitandomi addosso lo schifo,ho preso il coraggio a due mani e mi sono imposta di volermi un po’ più bene prendendo l’abitudine di andarmene a camminare almeno tre quarti d’ora la mattina dopo aver lasciato il bimbo a scuola.Devo dire che i primi giorni ero uno straccio pensando poi che sarei dovuta pure andare al lavoro,ma non ho mollato e ora sento meno fatica ma sempre più motivata.Le gambe più leggere e anche la schiena ringrazia.Senza modificare le mie abitudini alimentari ho già perso due chili e sono solo due settimane!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Spero di continuare a sentirmi gratificata e di tornare alla mia taglia 44 (anche se non penso,con gli anni si modifica il metabolismo e il corpo pure subisce trasformazioni,ma il mio obbiettivo deve essere quello per non mollare MAI).Complimenti per la tua costanza e grazie della testimonianza,un’iniezione di positività…GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        • Enrica scrive:

          Manuela, grazie a te per questa tua testimonianza. Continua così. Quando questo non sarà più sufficinete per vedere risultati tangibili in tempi ragionevoli, aggiusterai il tiro e farai appello alla tua creatività per migliorare ulteriormente la mira verso il tuo obiettivo.

        • luna scrive:

          buongiorno io sn in cura da una dietologa e nn calo un etto x via della mia tensione nervosa … mi arrabbio e nervosuisco e mi diventa uno stomaco come un pallone .. e mi sento sazia .. dovro iniziare a camminare e l unica cosa che mi rimane ..

    • imma scrive:

      Cara Eleonora se prendi l’abitudine di farti una bella passeggiata di 30/60 minuti tutti i giorni…. dopo un pò non potrai più farne a meno.

      Parola di una fanatica dello sport.

    • GIOVANNI scrive:

      ciao senti ero come te pero dopo mille umiliazioni,prese in giro,il non potere fare quello che voglio fare tipo andare al mare in piscina allora un giorno mi sono guardato allo specchio e mi sono detto(BASTA QUESTA PANCIA DEVE SPARIRE) infatti adesso vanto una forma fisica eccellente e lo sai qual è stato la svolta per farmi muovere? LA RABBIA adesso cammino per 20 km al giorno e la gente mi dice che sono matto a fare la strada e qui ho capito che la gente che prima mi criticava per la mia sedentarieta davanti a me adesso è piccola tu non sai quanto. il mio consiglio è poniti degli obbiettivi e otterrai dei risultati

  14. mia scrive:

    Anche io da due mesi cammino regolarmente per 50 minuti al giorno, circa 5 km e seguo una dieta ipocalorica prescrittami da un dietologo, purtroppo pero’ non sto affatto dimagrendo, ho perso qualche cm di circonferenza ma a me non basta perche’ ho del grasso da smaltire…peso 68kg x 162 cm. di altezza, devo precisare che ho smesso di fumare da circa 4 mesi….mi sto un po demotivando…. qualcuno ha un suggerimento per sbloccare la situazione?

    • Lorenzo scrive:

      Ciao, anche io da circa un mese ho incominciato ad andare a camminare. Camminare a passo svelto, (mediamente 6 km x ora) mi ha portato in brevissimo tempo a stabilizzarmi sulla distanza di 10 km (in media li percorro in 90/95 minuti). Ad eccezione di qualche problema con le scarpe (vesciche e postura da correggere a seguito di doloretti tipo sciatica) sono veramente entusiasta. Peso non ne ho perso molto ma mi sto asciugando (sto bruciando quindi grassi) ed il metodo migliore è quello di fare la mia passeggiata la mattina, a digiuno. Zuccheri in quel momento al minimo, si bruciano i grassi più velocemente. Non sono particolarmente sovrappeso e facevo comunque già una modestissima attività fisica. Correre è già più problematico per traumi, ginocchi/anche, fiato….. camminare è veramente elementare e rivoluzionario. Buona camminata!

      • Lorenzo scrive:

        Pardon, mi sono dimenticato: non sto seguendo alcuna dieta se non una normale autoregolamentazione dell’alimentazione.

  15. emily scrive:

    io ho iniziato tante volte (sono ormai 5 anni che ci provo) a mettermi a dieta e a fare sport (1 ora al giorno!) e dopo poche settimane ho mollato tutto! solo stress, senza i cibi preferiti, affannarmi in palestra… no no non fa per me! ora non vedo l’ ora che passi l’ estate A perchè odio stare mezza nuda con il fisico che mi ritrovo B perchè appena cala il caldo voglio riprendere ad andare in bici. A me piace andare in bici e l’ anno scorso ci andavo! ma poi mi sono imbattuta in una strada dove c’ erano 2 grossi cani che hanno iniziato a corrermi dietro! non vi dico la paura che mi sono presa e da quella volta ho fatto fatica a ritornarci anzi, non ci sono andata più!! peccato era bella strada di campagna! secondo voi come si fa quando saltano fuori i cani? cmq vorrei fare una mezzoretta al giorno come inizio, poi semmai quando ho i giorni liberi dal lavoro mi dilungo un pò e faccio un’ oretta, stavolta non voglio STRA-fare come ho fatto tutte le altre volte, voglio andare cauta se no mi stanco subito. mi sono data tempo 1 anno, vorrei perdere 7-8 kili. Cavolo quel ragazzo americano ne ha persi 50 in un anno solo correndo senza fare diete!! va bè che io sono più vecchia di lui però….

  16. Angelo scrive:

    Circa un mese fa ho fatto una visita medica riscontrando per la mia età un’anomala pressione arteriosa, la sedentarietà che per anni mi aveva accompagnato si stava facendo sentire, allora ero alto 1,85 x 100kg, da quel giorno ho iniziato a camminare ogni mattina per circa 1 ora e mezza, non so se ora impiego meno tempo, ma percorro sempre circa 6,5km, facendo lo stesso tragitto composto da pianure salite e discese, ho variato anche la dieta riducendo di poco le portate ed eliminando gli extra quali dolci e schifezze varie, così facendo se la bilancia non mente ora peso 95kg. Ormai ho preso l’abitudine e credo che continuerò sempre così.

  17. jessy scrive:

    rispondo a MIA, evidentemente cè qualcosa di sbagliato nella dieta.. per perdee grasso è necessaria una iperproteica ipocalorica per permetterti di non sentire troppo la fame e tenere bassa l insulina…in piu camminata ogni giorno….. la colazone deve essere abbondante fatta di carboidrati…invece pranzo e cena carne pesce,roba magra insomma e verdura..molta verdura per saziarti…… ma anche con un regime del genere bisogna far passare del tempo…almeno 6 mesi…. sara’ dura.
    cmq se mangi poco e mangi carboidrati non si perde un grammo!! i carboidrati non permettono di bruciare i grassi del corpo….

    • Enrica scrive:

      Jessy, personalmente sono contraria alle diete iperproteiche se non in casi molto selezionati e solo sotto controllo medico. Quando le diete sono sbilanciate in un senso o nell’altro diventano delle “prescrizioni mediche” e vere e proprie terapie. Lasciamo quindi solo al medico questo tipo di suggerimenti e preferibilimente in uno studio medico.
      Qui, in un blog pubblico preferisco, se devo suggerire qualcosa, suggerire un regime alimentare equilibrato. Quello stesso regime alimentare che si può ottenere con un poco di sano buon senso.

  18. Umberto scrive:

    ho 72 anni e per tre volte a settimana faccio 7 km di camminata in 75 minuti.Non sono molto grasso,ma peso 95 kg. per un’altezza di mt.1.78.Magio pasta una due volte a settimana e tutti i giorni carne bianca o pesce.Tanta verdura e tanta frutta.Come posso buttare dalla finestra almeno 5 kg.?Mi date un consiglio?Grazie e buon ferragosto.

    • Umberto scrive:

      a seguito della mia comunicazione del 15 agosto u.s.voglio far presente che prima che iniziassi a fare lunghe camminate,la mia pressione era altissima,oggi,invece,la mia pressione è al di sotto della normalità.Durante le mie passeggiate indosso sempre il cardiofrequenzimetro.I battiti al minuto non superano i 120,pertanto chiedo pure se tutto ciò va bene(sapete perchè?Sono nemico dei medici!!!!!)ciao

      • Enrica scrive:

        Ciao Umberto,
        se i battiti non superano i 120, vuol dire solo che non stai eccedendo e che il tuo margine di “sforzo” è ancora abbondante. Ti consiglio comunque, se desideri provare a far pompare il cuore con più energia, di fare sempre prima un controllo cardiologico ed una prova da sforzo.
        Oltretutto è veramente interessante conoscere se stessi e le proprie possibilità.

        • Umberto scrive:

          Ciao Enrica,
          a seguito di tuo suggerimento,ho fatto la prova da sforzo con visita cardiologica,e a proposito dei battiti cardiaci 120 mt.,mi è stato detto che va bene in base alla mia età.Comunque,con vero piacere ti comunico che dalla fine di aprile ad oggi ho perso 10 chili,e ora pur avendo 72 anni faccio il “FICHETTO”,ma continuo,per ilmomento a fare 7 chilometri di camminata il lunedi,mercoledi ed il venerdi.
          Grazie per le belle parole e consigli che mi hai dato,saluti
          Umberto

        • Enrica scrive:

          Umberto! Semplicemente fantastico. Quasi quasi oso … e ti invito a fare qualche passeggiata con me. :D
          Se hai fatto 30, fai anche 31! Parla con il tuo medico. Visto che usi il cardiofrequenzimetro e visto la tua frequenza cardiaca, potresti anche provare ad “osare” qualcosa di più.
          Sono convinta che ti piacerebbe e che ti divertiresti anche di più!

  19. Enrica scrive:

    Devo proprio ammettere che in mia assenza ci sono stati validi collaboratori virtuali :D !!!
    Alcuni commenti sono semplicemente splendidi!
    Grazie di cuore a tutti e “buone camminate”!
    Enrica

  20. Umberto scrive:

    Enrica,grazie per il consiglio,appena fatto ti farò sapere,ciao Umberto

  21. Paola scrive:

    Buongiorno a tutti,io ho smesso da un mese di fumare e sono spaventata dall’aumento di peso. Ho cominciato ieri sera con il tapis-roulant ed ho fatto per 35 minuti ad una velocità di 5,5 km/h con pendenza 5,5 una bella sudata…ma la domanda è: si ingrossano le gambe?io vorrei perdere gli ultimi 7 kg che mi restano ma non vorrei che mi venissero le ambone….resto in attesa dei risultati,vi dirò…

  22. Aldo scrive:

    Cara Enrica, ho letto con attenzione questa interessante pagina, e i tuoi utilissimi commenti, ma non sono riuscito a capire quanti minuti bisogna camminare (ogni giorno, oppure tot volte alla settimana: e in questo secondo caso, quante volte) per ottenere un dimagrimento, qualche che sia.

    1 Mi sembra di aver capito che bastano 30′ al giorno. È così?
    2 oppure occorre camminare 1 ora, come ho spesso sentito dire?
    3 E se facciamo il calcolo per minuti/alla settimana, (che so, 240′, faccio per dire) l’effetto dimagrante 8o almeno inibente l’ingrassamento) è egualmente efficace se la camminata è fatta non ogni giorno, ma 4 o 5 volte alla settimana?

    Azzardo un’ultima domanda.

    4 Da questa ricerca che riferisci mi pare di aver capito che la camminata è efficace sia se fatta a passo moderato, sia se fatta a passo brillante. Altrove ho letto che ai fini del consumo calorico il passo più rapido è effettivamente più efficace, però si perde meno in adipe; e che per perdere di più in grassi bisogna adottare, invece, un passo moderato, calmo. Tu che ne pensi?

    Grazie infinite se avrai tempo e voglia di chiarire i miei dubbi! Grazie comunque per la tua preziosa pagina

    • Nunzia scrive:

      Ciao a Tutti, io sinceramente sono curiosa di sapere, perchè non l’ho capito, se è meglio camminare a passo svelto tutti i giorni per piu di 30 minuti o tre volte la settimana per un ora. Io non sono una persona particolarmente dedita allo sport e riesco a fare solo la camminata veloce per circa 45 minuti tutti i giorni, ho solo la mattina dalla 6.45 alle 7.30 con il tapis roulant e percorro 4 Km. Solo il sabato riesco a camminare per 6 Km però in strada.
      dal primo di settembre che sono a dieta ma ho perso in un mese solo 600 gr…una vergogna…mi sono sentita un imbecille quando mi sono presentata dalla mia nutrizionista. Gli altri il primo mese di dieta hanno perso circa 4 KG, ovviamente con la dieta prescritta sempre da lei…ma io sono una persona caparbia cosa dici ci riuscirò??? peso 67 ed il mio obiettivo è arrivare a 61…che sogno che sarebbe!!!

    • Enrica scrive:

      Ciao Aldo, grazie per le domande che mi fai e per lìopportunità che mi dai di dire quello che penso.
      Ti ho risposto dedicandoti un post “Come Camminare per Dimagrire”.

  23. Enrica scrive:

    Nunzia, difficile dire perché hai ottenuto risultati che non ti sembrano soddisfacenti. Per esperienza posso dirti che spesso quando facciamo un poco di attività fisica ci sentiamo poi leggittimati a mangiare qualcosa di più o ad essere meno attivi durante il resto della giornata, vanificando subito quello che abbiamo fatto.
    Non so quanti anni hai e come stanno le tue ginocchia. Se non ci sono problemi potresti alternare qualche minuto di corsa alla semplice camminata o aumentare ancora un poco la velocità o fare gli stessi chilometri in salita.
    Gioca con le possibilità che ti regala il tuo tapis roulant e soprattutto …. comportati da magra anche durante il resto della giornata.

  24. Umberto scrive:

    Enrica,sei una grande!!Ho superato i 140 battiti cardiaco con un po di sofferenza ma…….
    Ti chiedo,sto continuando a fare quanto ti ho scrito in precedenza,ma in questo periodo qui a Velletri c’è dell’ottima uva e ne mangio circa 500/600 grammi prima di colazione e prima del pranzo(in toto)! che mi suggerisci di fare?Continuo?Tieni presente che qui a Velletri la stagione dell’uva finisce a novembre.Continuo?Grazie,grazie grazie.Salutoni Umberto

  25. Enrica scrive:

    Umberto … ottimo. Avrai pure faticato, ma le endorfine in circolo ti avranno sicuramente ripagato dello sforzo con quel piacevolissimo senso di euforia che regano. Meglio di due bicchieri di vino.
    Per quanto riguarda l’uva, se l’aggiungi alla tua normale alimentazione, corri il rischio di vanificare il tuo lavoro. Semplicemente riduci un poco i carboidrati (pasta, pane, patate, dolci). Con un poco di buon senso tutto si può fare (insomma, quasi tutto!!!)

  26. Umberto scrive:

    Carissima Enrica,scusami se ti rubo ancora qualche minuto,ma per me è necessario sapere:
    Con la stagione autunnale e quella invernale,mi è impossibile camminare all’aperto e dal mese di ottobre mi sono iscritto ad una palestra.Tanto per incominciare faccio 30 minuti di tapis roulant con pendenza del 10% e con 3 di difficoltà.Successivamente passo alla ciclette per ancora 30 minuti con 75 pedalate al minuto coprendo 11 Km..Successivamente faccio gli attrezzi vari per altri 30 minuti.Che ne dici?Vado?Cosa mi consigli?Tieni sempre presente che ho 72 anni!!!!!!!Mannaggia!!!!!Rispondimi,ti prego!Affettuosità Umberto

  27. Enrica scrive:

    Ciao Mitico Umberto!!
    Scusami se ti risposndo in ritardo, ma a volte gli impegni di vita mi travolgono e devo rubare qualche mezzora al dolce impigrire nel letto per rispondere in questo Blog.
    Non ti ingabbiare in domande alle quali troverai mille risposte diverse a secondo delle persone cui le fai.
    Prova a fare a te stesso qualche domanda utile:
    - Cosa voglio ottenere da tutto questo?
    - Chi voglio essere fra 10, 20 o 30 anni? (Si 30… proprio ieri ho conosciuto un arzillo signore di 101 anni che è autonomo e assolutamente lucido nella sua splendida veneranda età)

    Se da questo tuo impegno vuoi muscoli da “esibire”, fidati del Personal Traeiner che hai scelto, se vuoi endorfine per gustarti meglio la vita, ti accorgerai da solo qual’è l’attività che te ne regala di più.

    Se desideri dimagrire e mantenere un Peso Forma, fai quello che ti piace di più e che pensi di poter fare anche fra 1 anno o 2 o 3 anni (il più a lungo possibile … adeguando l’attività all’età)

    Come vedi non c’è una risposta unica. Se la tua domanda mirava solo a capire se questo tipo di attività è eccessiva per il tuo cuore o se è fattibile, mi dispiace, ma senza conoscerti diventa impossibile aiutarti.

    1,5 ore di attività fisica possono essere irrilivanti o pesanti a seconda dell’impegno e delle condizioni fisiche. Probabilmente per quegli arzilli brizzolati over 60 che continuano a partecipare a Maratone, sono solo attività di “riscaldamento”.

    Con tanta simpatia

    Enrica

  28. michele scrive:

    ciao a tutti mi chiamo Michele, ho 63 anni sono alto 1.78 per 76 kg do peso ,sono una oersona leggermente depressa per tante cause e ogni giorno tentavo senza riuscirvi di incominciare a camminare ma non avevo nessuno che mi aiutasse a incominciare: ho tirato fuori le unghie e ho cominciato in un’ora a camminare portando a fare 130 passi al minuto in leggerissima pendenza tutti i giorni ed è passato un mese il peso è rimasto lo stesso anche se da più di un anno sono in dieta equilibrata sono molto paziente e caparbio per cui aspetto i risultati alla fine della passeggiata faccio dieci rampe di scale per arrivare a casa e il cardiofrequenzimetro segna 150 battiti al minuto: fisicamente adesso sto abbastanza bene prendo dei farmaci per aiutarmi a uscire dalla depressione ci vuole un grande senzo di equilibrio per poter riuscire. Ho letto le mtue risposte dettate da una saggezza equilibrata eb da forte ottimismo due cose che a me momentaneamente mancano. vorrei sapere da te se puoi consigliarmi una alimentazione adeguata e se possibile un commento a quello che scrivo.ti dico ancoras che ho fatto uno scrining completo sangue urine ,non fumo e bevo vino nero solo ai pasti tutto bene.ti ringrazio se vorrai rispondermi con simpatia Michele

  29. Enrica scrive:

    Michele, ti darei volentieri delle indicazioni, ma non conoscendoti correrei il rischio di fare più danni che bene.
    Ti consiglio, se mai, di scaricare il percorso gratuito, che rimarrà accessibile in forma gratuita, solo per poco tempo ancora.

  30. Ruggiero scrive:

    può aiutarmi, sono un uomo di 63 anni è peso 114 kg, da una settimana mi stò allenando camminando sul tappeto rullante elettrico, cammino con una andatura di 4,5 km all’ora
    vorrei sapere se è sufficiente per tutti i giorni ho devo aumentare l’andatura.
    la ringrazio

    ruggiero

    • ugo scrive:

      Ciao Ruggiero,
      in attesa della sempre illuminante risposta di Enrica (che ovviamente potrà correggere quello che dovesse ritenere errato… :-) ), provo a darti alcuni suggerimenti “pratici” (ci sono passato anch’io ed attualmente sto praticamente ultimando il “percorso”…):
      - 4,5 km/h non sono male; io, dopo un periodo di un paio di settimane (che mi sono servite per “rodare” i piedi, legamenti, giunture…) sono riuscito ad impostare un’andatura oraria di 5,2 km/h circa ( 2 passi al secondo ). Potrei, forzando un tantino il ritmo e le falcata, riuscire probabilmente ad arrivare anche a 6 km/h MA, mi sono accorto che “le giunture” ed il coordinamento avrebbero potuto risentirne al punto di rischiare un risentimento muscolare e quindi una crisi di “rigetto al movimento” (meglio non forzare inutilmente, non sono un atleta olimpico!! :-) )
      Per la serie: meglio 5 KM giornalieri sicuri piuttosto che rischiare di “impantanarsi” in una ricerca di velocità eccessiva.
      Tu ne percorri 4,5/h; se SENZA sentirti fisicamente e psicologicamente “forzato” riesci ad aumentare l’andatura, BENE… diversamente VA BENE COMUNQUE!
      Piuttosto, cerca di camminare almeno 45/60 minuti continuativi; il “consumo calorico” se ne avvantaggerà maggiormente rispetto a due camminate di 30 minuti (che, magari all’inizio, vanno comunque benissimo per rimettere movimento la “macchina umana”).
      L’unica accortezza che seguo è quella di NON superare un certo limite di “battiti cardiaci”; non desidero avere addosso cardio-frequenzimetri per cui, DEVO CAMMINARE e volendo, ANCHE parlare (con un po’ di fiatone, ma poco!!) con un eventuale compagno di camminata.
      Sono così sicuro di tenere i battiti in un range “utile” al consumo e NON pericoloso per il cuore.
      Vedi piuttosto di comprare delle scarpe SPECIFICHE per chi deve camminare-correre; delle “semplici” scarpe da tennis quasi sicuramente NON ANDREBBERO BENE.
      E’ importante che le scarpe “ti aiutino” ad ammortizzare l’impatto delle giunture-legamenti con il tappeto/fondo stradale.
      Se ne trovano di specifiche anche su internet ( io le ho acquistate di saldo al 50% riuscendo a spendere circa 65 euro in totale!).
      Ho acquistato una scarpa con indice ammortizzamento 3, nel tuo caso, visto il peso corporeo, potresti cercare anche un 4 (accontentandoti eventualmente anche di un 3!).
      Io cammino 7gg alla settimana, se credi di aver bisogno di far “riposare” la muscolatura, puoi tranquillamente “riposare” un paio di guorni alla settimana… non muore nessuno! :-)

      - PREMESSO che NON sono un MEDICO ( e ti consiglio vivamente di rivolgerti ad un buon Medico Dietologo etc etc…), NON conoscendo la tua situazione psico-fisica (di cui per l’altro NON saprei cosa farmene :-) ), mi permetto di darti alcuni consigli di massima.
      E’ fondamentale tenere sotto controllo la QUANTITA’ e la QUALITA’ del cibo che assumi giornalmente.
      Per perdere peso bisogna BRUCIARE “più benzina ” di quanta se ne metta nel serbatoio.
      Per quanto riguarda me (che partivo da una situazione ” corporea” quasi analoga alla tua), a fronte di un fabbisogno energetico di circa 2600 Kcal, mi è stata consigliata una dieta che prevede l’assunzione di 1700 Kcal giornaliere (suddivise in 5 pasti : colazione(obbligatoria), merendino di mezza mattina (facoltativo), pranzo (obbligatorio), merendino pomeridiano (facoltativo), cena (obbligatoria).
      Mai saltare i pasti, non solo NON serve ma può risultare addirittura controproducente.
      Per quanto attiene alla “mia” dieta tipo:
      -Colazione mattutina: 4-5 fette biscottate con marmellata (senza aggiunta di zuccheri), un bicchiere di latte scremato (io NON lo bevo, “ scremato” NON MI PIACE!!)
      -Pranzo-Cena: se mangio la pasta (100 gr crudo) con il pomodoro (30 gr), NON DEVO mangiare pane.
      -Il pane può essere sostituito da un’analoga quantità di pasta (o di riso) e viceversa… però MAI assunti in contemporanea nello stesso pasto!!
      Come secondo, mangio 80 gr di prosciutto ( oppure 120 gr di bresaola) oppure 100 gr di carne magra, 150 gr di pesce (magro) NON FRITTO, ….
      Insalata a VOLONTA’ (con 3 cucchiaini di olio crudo max)+ aceto-limone a volontà.
      Frutta 200 gr (evitare banane, uva…) meglio puntare su mele, pere, aranci, albicocche, pesche, prugne…!
      Come “merendino”, uno yogurt MAGRO alla frutta o un frutto…!
      MANGIARE il pesce almeno 3 volte alla settimana, la carne rossa 3 volte MAX, il pollo-tacchino un paio di volte, le uova (2!!) una volta, formaggio magro 3-4 volte, legumi 2 volte…
      Come vedi, si può mangiare quasi tutto e soprattutto NON si muore di fame.
      Concludo dicendoti che in questo modo, ho perso 22 kg in otto mesi scarsi ( e non ho ancora finito… anche se vedo vicino la fine del “tunnel”!!:-) )
      Tieni conto che il metabolismo è una strana bestia: all’inizio la perdita di peso potrebbe-dovrebbe essere cospicua (anche 4-5 kg mese!!), nel proseguo dei mesi, il metabolismo “si fa furbo”, capisce che qualcuno sta cercando di fregarlo ed allora cerca di “risparmiare” evitando di “spendere” troppa energia (si rifiuta di farti spendere troppo grasso…!!) e quindi limita il “dimagrimento”.
      Qui deve entrare in ballo la TUA CAPARBIETA’, devi insistere finche “lui” (il metabolismo), ceda e si rassegni a perdere ancora peso, in quantità ridotta (rispetto all’inizio) ma tale che, se sommata a quella già persa, faccia una media tutt’altro che disprezzabile.
      Nei primi due mesi ho perso 10 kg, nei successivi 2 mesi altri 6 chili, negli ultimi 3mesi e mezzo ho perso altri 6 kg: come vedi si perde sempre meno, ma SI PERDE sempre e comunque in modo “dolce” e continuativo… L’IMPORTANTE E’ INSISTERE e NON DEFLETTERE dall’OBIETTIVO FINALE: la SALUTE!!
      Spero di NON aver detto troppe fregnacce… con ME sta funzionando, spero che possa funzionare anche con TE (non vedo perchè non dovrebbe funzionare, se c’è LA BUONA VOLONTA’…!!)
      Ciao, :-)

  31. Ruggiero scrive:

    Ugo sei stato veramente esauriente,ti ringrazio dei consigli.
    Ciao

  32. Dorinda scrive:

    Sono una donna di 43 anni e peso 71 chili, il mio peso forma dovrebbe essere 58 chili.
    Tutte queste testimonianze mi hanno fatto venir voglia di camminare e perdere peso.
    Da domani si comincia e vi faro sapere.

  33. JOANNA scrive:

    Ciao a tutti, io ho cominciato a camminare ca. da un mese e sono contentissima , non posso andare in palestra ,lavorando ho solo 1 ora per me .Sono seduta tutto giorno davanti alla scrivania e ho detto basta! Mio marito si addormenta sul divano dopo i pasti e io parto!Infatti esco sempre verso ore 13 e cammino 6km in 50 minuti tutti i giorni. Ascolto la musica mentre cammino e mi sento libera ,non penso a niente ascolto e cammino… fantastico :) Torno verso le 14 e inizio a lavorare tutta contenta. Consiglio a tutti , ho provato a chiedere anche mio marito :) però mi guarda un pò storto :) mi dice sempre domani,domani . Eh, beh… io lo faccio perchè mi piace e non costa niente!!!

  34. Enrica scrive:

    Un grazie ad Ugo per la sua disponibilità e chiarezza.
    Ed un grazie a Dorinda e Joanna.

    Joanna, sei assolutamente da modellare :-) . Bellissimo questo regalarsi qualcosa, indipendentemente da chi condivide i tuoi stessi spazi.

    Spero di rileggerti

    Enrica

  35. Umberto scrive:

    Buongiorno Enrica,sono Umberto quel ragazzo di 72 anni.Bene,per quanto riguarda i battiti cardiaci durante le mie performance,ho notato che sono diminuiti rispetto a prima.Il lavoro che svolgo è sempre lo stesso e con la stessa intensità.Mi dai una spiegazione per cortesia?
    Es.da 120 battiti,gli stessi sono scesi a 100/105.Grazie,distinti saluti

  36. umberto scrive:

    salve, da quando ho smesso di fare attivita’ fisica (da circa un anno ) ho messo su 4-5 kiletti che ovviamente mi sono fastidiosissimi…..da pochi giorni ho iniziato l’attivita’ fisica, tre volte alla settimana faccio 60 minuti ti attivita’ fisica….di cui 30 minuti correndo moderatamente (senza mai comunque andare a debito d’ossigeno) e 30 minuti camminando avendo un passo veloce e costante ( il percorso varia dai 5 ai 7 km). facendo questa attivita’ tre volte alla settimana con questi tempi otterro’ dei risultati?…io sono alto 1,70, peso 76 kg…grazie.

    • ugo scrive:

      “… facendo questa attivita’ tre volte alla settimana con questi tempi otterro’ dei risultati? … ”

      Dipende da quanta “benzinaingurgiti” normalmente ogni giorno; ammettendo che, movimento a parte, sei in sostanziale pareggio, andando a “bruciare” circa 1500 Kcal settimanali ( 500 Kcal al gg di esercizio extra per 3 gg alla settimana) = 1,5 etti alla settimana dovresti vedere un risultato (- 4/5 kg) in un semestre. Se vuoi “accellerare” l’esito, aumenta i giorni di esercizio e riduci di 500Kcal la tua dieta quotidiana: non sarebbero “grosse rinuncie”.
      Calcolando il tuo IMC (Indice Massa Corporea) mi pare ci sia solo un leggero sovrappeso iniziale che dovrebbe rientrare nella normalità andando a perdere proprio i 4/5 kg di cui ti lamenti.
      Comunque, nel dubbio, rivolgiti con fiducia ad un buon medico dietologo e soprattutto, ad obiettivo raggiunto mantieni l’abitudine di fare del movimento; ne trarrà giovamento il peso ma anche tutta una serie di aspetti che influiscono sulla salute complessiva del corpo e dello “spirito” (mobilità-tonicità muscolare, respirazione, colesterolo, circolazione, funzionalità epatico-renale, umore, autostima… !!)
      BUON NATALE ( a TUTTI!!)… :-)

  37. gianfranco scrive:

    Ciao Enrica,
    Franco 62 anni, peso 92 kg., altezza 184 cm., girovita 104 e qui casca l’asino come si dice,
    con tutto lo sport che faccio dalla bici da corsa circa 11.000 km. da febbraio a fine ottobre,
    palestra con pesi, addominali a go-go, in inverno sostituisco la bici con camminate dai7 ai 14 km. (4volte alla settimana), eppure il mio girovita non diminuisce, non sono un mangione, mangerei le identiche cose anche se facessi una vita sedentaria.
    Un caro saluto
    Attendo una Tua risposta

  38. Ho salvato => Quanto bisogna Camminare per Dimagrire? | tra i preferiti!

    • VogliaDi Leggerezza scrive:

      Io invece non voglio proprio più ingozzarmi di frutta e verdura come si dice nel link (anche perché io ho provato anche le diete di questo genere)… Sì, certo è meglio che ingozzarsi di pasta e pane e sicuramente si ingrassa di meno ma non si risolve il problema di ingozzarsi… Ci si abbuffa lo stesso ed esattamente con le stesse modalità solo che si cambia il cibo con cui lo si fa… per esperienza diretta, ci si sente male lo stesso anche se si dimagrisce e prima o poi si finisce a riabbuffarsi anche di altre cose… Io non lo voglio più questo (parlo per me e solo per me perché per altri magari funziona anche)… E’ proprio questo approccio che per me non va bene… Ok, allora vogliamo dimagrire, beh andiamo alla ricerca di qualcosa con cui abbuffarci ben bene e che però non ci faccia ingrassare! No, non fa più per me anche se me mi facesse venire la pancia piatta… Io non sono più in cerca della pancia piatta e del dimagrimento come prima necessità. Ho cambiato priorità: sentirmi bene dentro al mio corpo e soprattutto (cosa che sto facendo adesso per la prima volta) voglio imparare ad ascoltarlo il mio corpo, a rispettarlo come una parte di me e non come qualcosa di esterno a me, di contrario, di ostile…o qualcosa che bisogna ingannare in qualche modo, abbuffandolo per farlo stare buono… Quel corpo sono io… Vorrei essere una persona integra fatta di corpo e mente che si uniscono, che si amano, che si parlano, che si ascoltano…

  39. ileana scrive:

    E’ interessante l’audio corso almeno la prima lezione ho appena finito di ascoltarlo e cosi’ pare.Spero di riuscire a seguire i vostri consigli al meglio perche’ sto prendendo una brutta piega specie oggi che mi sono abbuffata con un vasetto di nutella,io ho 6 kg da perdere che dopo le mie due gravidanze non mi mollano .Grazie alla prossima.

    • carina jerez scrive:

      vorrei sapere io ho iniziato a caminare 10 km al giorno x 5 giorni ma nn so quanto mi serve quanto si briccia e se faccio bene ho 8 kl di piu pensi mi aiuti camminare cosi ???? prima nn mi piaceva adesso mi fa bene a l’umore ascolto della musica e penso a me mentre cammino, mi dara dei risultati grazie x la tua risposta che aspettero !!!!!!!!!!!!!!!!!

  40. alessia scrive:

    Buongiorno Enrica,Le faccio anzittutto i complimenti per il blog!
    Vorrei farle una domanda: ho 37 anni,1.64 per 54 kg di peso..non sono grassa e potrei anche andar bene così,come mi dicono tutti,ma..c’è un ma:NON MI PIACCIO.
    Fino a qualche mese fa pesavo 4 kg in meno,in seguito a una cura farmacologica ho messo su peso (seppur poco,ma mi creda..mi crea un problema non indifferente)
    Da una settimana circa vado a camminare con un’amica,un’oretta al mattino..dice che può aiutarmi a smaltire quei kili?
    Cerco di mantenere un’alimentazione equilibrata,anche se ammetto..amo mangiare!
    La ringrazio in anticipo e ancora tanti complimenti!!!

  41. Deborah scrive:

    Buonasera Erica, intanto è un piacere scriverle e complimenti per i consigli. :-)
    Vorrei scrivere la mia testimonianza, ho 52 anni e non ho mai avuto problemi di linea , ma da un anno, visto l’etá, il metabolismo probabilmente ha rallentato un pò, sono una persona molto attiva e sportiva, per tanti anni ho sempre fatto cyclette ma, ripeto, nell’ultimo anno ho messo su due chili che nonostante la mia abitudine ad alimentarmi in modo sano non se ne volevano andare….finoa quando ho deciso di iniziare ad andare a camminare, lo sto facendo da un mese e mezzo, cammino cinque giorno su sette un ora e tre circa, arrivandoci gradatamente, e fialmente que due chili si sono trasformati in muscolo, il peso è rimasto lo stesso di prima…..ma il mio fisico si è asciugato ed è di diventato più tonico e sodo, ci ha guadagnato anche l’umore, ora non riesco più a farne a meno, anche perchè cammino dove non c’è traffico e immersa nella natura, è fantastico e lo consiglio a tutti…e i risultati ci sono!!!!
    Grazie di tutto,!!! ..è stato bello leggere tutti i commenti, dá una carica in più .

    Continuerò a seguirvi!!!

  42. simo scrive:

    Ciao Enrica
    cammino tutti i giorni, circa 45 Km a settimana, passo veloce 4,9/5,1 kilomentri orari. Passeggio con il cane, quindi può capitare che mi debba fermare “per aspettare” che faccia i suoi bisogni. Sono esattamente tre settimane che tengo questo ritmo, mentre prima la mia vita era sedentaria, ma non sono riuscita a dimagrire di un etto, Perché?????? Premetto che non ho cambiato la mia alimentazione, bevo tanto, che prima non lo facevo e come se non bastasse sono diventata stitica? Ho 43 anni, sono alta 1,56 m e peso 50 chili, con i rotolini su pancia e fianchi, ho i primi sintomi di menopausa. Non voglio dimagrire chissà quanti chili, me ne bastano 2, quelli che ho preso ultimamente….sto vivendo la premenopausa!
    Avrò dei risultati? Fra quanto tempo?
    Un abbraccio forte!

  43. lilla scrive:

    io faccio per tre volte a settimana 1 ora/ 1ora e 15minuti circa di camminata (circa sei chilometri) 2-3 volte a settimana (a volte alterno andando a giocare a tennis ma piu che altro per divertimento perchè non so giocare) in più seguo una dieta di circa 1300 calorie al giorno. sono alta 1 e 72 e peso 86chili e non vedo miglioramenti :( forse non basta

  44. Ivana scrive:

    Ho 52 anni e da settembre sono entrata in menopausa e per paura di mettere su kili tutte le mattine raggiungo il lavoro a piedi, sono circa 4,5 km, devo dire che il peso è rimasto invariato (non ho preblemi di linea) nonostante gli strappi alla dieta che mi concedo per i fine settimana, per cui funziona alla grande!!!!

  45. DEBORA scrive:

    salve sn una ragazza alta 1.58 e peso 64 kg ho incominciat a camminare da 4 gg e il mio peso invece di scendere aumenta!!xkè??sto seguendo una dieta dove mangio tanta frutta tanti legum e verdure.a pranzo mangio solo una fetta di pane e a colazione solo un bikkiere d latte..cm mai nn riesco a xdere peso???grz..

    • Enrica scrive:

      Impossibile darti una risposta, perché sono troppo poche le notizie che fornisci. Ricorda però, che chi aumenta la massa muscolare, come stai facendo tu, può pesare un poco di più (sulla bilancia), ma essere comunque dimagrito.
      Questo perchè la massa muscolare pesa più del grasso a parità di volume.
      Per farti un’idea concreta di quello che ti sto dicendo, pensa alla differenza fra il ferro e la paglia.
      Invece di pesarti, prova per un mese a prendere le misure. Se la bilancia non segna cambiamenti, ma il metro ti dice che stai cambiando ed i vestiti ti vanno meglio, vuol dire semplicemente che stai dimagrendo.

  46. Mad scrive:

    Perchè mangi in maniera squilibrata….

  47. monica scrive:

    Buongiorno, mi chiamo Monica
    dal 5 marzo ho iniziato a fare tapis rulant elettrico per 40/45 minuti al giorno
    per 4/5 giorni la settimana. Ho 49 anni sono in premenopausa, il 24 marzo dello
    scorso anno pesavo 82,5kg per 1.65 metri di altezza. Ho iniziato una dieta da un dietologo che mi ha consigliato qualche anno fa. Ora peso 67 kg, devo perderne altri 10. Sono sempre stata sedentaria ma come dicevo, da 21 giorni ho iniziato a fare tapis rulant e molto volentieri.
    Ora chiedo come mai in questi 21 giorni che faccio più movimento non riesco a diminuire neanche 1 grammo? continuando a fare questo movimento pensate che riuscirò a togliere i 10 chili che mi rimangono? ed è normale che mi sono bloccata?Grazie per la risposta

    • Enrica scrive:

      Ciao Monica, forse, semplicemente, stai trasformando la “ciccia” in muscolo. A dirti se stai dimagrendo, più della bilancia, possono essere i vestiti o un bel metro da sarta.
      Hai già raggiunto dei risultati bellissimi. Rilassati ed impara prima di tutto a gustarti il piacere che il movimento regala al tuo corpo. E’ questo, in un primo momento la cosa più importante. QUando godrai di quello che stai facendo, potrai anche aggiustare il tiro per ottenere risultati migliori.

  48. lorenza scrive:

    ciao a tutti, e un ciao speciale a ugo…..mi ha talmente affascinato il suo racconto che oggi ho cominciato a camminare a passo veloce. ho anche percorso in auto due km. e ora ho il mio percorso………domani controllo in quanto tempo riesco a farli e poi………..voglio perdere quei cinque kg. che non mi fanno più star bene con me stessa.

  49. PATTY scrive:

    Vivo in un posto molto verde e con diversi percorsi nei quali camminare non arreca fastidio alle vetture Ho iniziato a camminare spinta dal mio compagno ma poi dopo una settimana o due sono diventata sempre meno costante e alla fine ho interrotto Leggendo i vostri commenti mi è venuta la voglia ma soprattutto la determinazione a riprendere e questa volta sulserio Grazie
    Patty

  50. Ezio scrive:

    Ho 58 anni, da un’anno faccio tutti i giorni camminate di 3 ore in montagna con i miei cani e cerco di nutrirmi in maniera più equilibrata e misurata. Pesavo 83 chili (sono alto 166 cm) ed ora peso 70 chili e mi sento molto meglio complessivamente. Ultimamente però ho a volte la pressione notevolmente bassa (anche se da anni prendo medicine per l’ipertensione), e mi sono chiesto se lo sforzo fisico notevole che faccio ogni giorno camminando su sentieri con forte pendenza (lavoro anche come operaio metalmeccanico), non richieda magari una dieta un pò più calorica. Insomma tutta l’attività fisica che svolgo con entusiasmo e allegria deve essere supportata da più benzina?
    Ho trovato i suoi suggerimenti pieni di buon senso e così ho voluto chiderle un parere.
    Grazie anticipatamente in ogni caso, saluti, Ezio

  51. lucia scrive:

    Ciao, ho 45 anni, peso 78 chili e sono alta 1’59. Sono piuttosto muscolosa, ma il mio problema è la ritenzione idrica. Mangio in modo disordinato, più o meno, e sono un ex ginnasta. Vorrei camminare mezzora al giorno per tutto agosto e quel che resta di luglio. Che risultati raggiungerò?

  52. vytto scrive:

    Grazie mille di tutte le cose che hai scritto nel tuo sito web. Mi sono state di grande aiuto e ora non ho più bisogno della dietologa … ha ha ha!!! Un bacione sincero sincero ciao

  53. stefano scrive:

    camminando x 3 ore alla sera dopo cena,colazione 4 biscotti pranzo 65 carboidrati 15 grassi animali 20 proteine e frutta,cena verdure e frutta in 45 giorni ho perso 17 chili!!!!!! stè

    • barbara scrive:

      sono molti 17 kg in 45 gg…complimenti

      • Enrica scrive:

        Veramente difficile immaginare che si possa dimagrire 17 kg in soli 45 giorni. Non dimenticate mai che dimagrire e perdere peso non sono sinonimi.
        Per dimagrire, ovvero perdere grasso e non muscoli o liquidi, Stefano avrebbe dovuto avere un dispendio energetico “negativo” di almeno 2600 calorie al giorno.
        Non escludo che questo sia potuto accadere, soprattuto se Stefano è molto alto ed è partito da un sovrappeso notevole, ma escludo che sia una maniera sana e ragionevole di dimagrire.

  54. Angelo scrive:

    Dopo un anno e aver ormai superato i 2000km ho perso 20kg senza modificare più di tanto la dieta, mangio in modo normale. Ora mi avvicino al mio peso forma, mi mancano circa 5kg.

  55. Angelo scrive:

    Aggiungo che ormai non uso quasi più i mezzi, entro i 7km mi sposto quasi sempre a piedi anche per fare la spesa. Ora camminare per tanto tempo mi risulta molto più facile e non avverto più fastidi di natura muscolare.

  56. enrico scrive:

    Cara Enrica, ho 62 anni e sono in sovrappeso di 5 kg. Esco tutti i giorni a camminare poi guardo sempre il peso che pero’ recupero subito con l’acqua. E’ normale? Ciao e grazie

    • Enrica scrive:

      @Enrico
      Non ha nessun senso pesarsi subito dopo aver cammianto. In ogni caso è lo stile complessivo di vita che fa la differenza. Se ti fai una lunga caminata, ma poi il resto della giornata la passi seduto e/o mangi di più, perchè la camminata ti ha stimolato un certo languorino, non devi aspettarti risultati, nè nel breve, nè nel lungo periodo.
      Tieni presente che l’ideale è dimagrire circa 2 kg al mese. Inutile quindi pesarsi più di una volta a settimana. Non riusciresti a notare differenze.

  57. Pimpa scrive:

    Se posso integrare questa bella discussione con un mio piccolo consiglio, io ho trovato la soluzione alla pigrizia facendo dello spostarsi a piedi una necessità “logistica” quotidiana. Vi spiego meglio: per poter andare all’università devo fare, non avendo né macchina né motorino, circa trentacinque minuti di camminata all’andata, e altrettanti al ritorno. In questo modo, il fatto che la mia camminata non è fine a se stessa ma ad uno spostamento necessario, anche io, Regina della Poltrona, riesco a farmi la mia ora e un quarto di camminata veloce quotidiana. Anche il fatto che io debba fare un bel po’ di scale e diversi pezzi in salita, generalmente di corsa perché in ritardo, mi aiuta ad avere uno sforzo fisico anche superiore alla semplice camminata. Sì, è vero, arrivo a lezione con il viso fradicio di sudore, ma una salviettina umida è una buona e rapida soluzione. Il mio consiglio quindi è: anzi che prendere l’autobus o la macchina, fate dei vostri piedi un mezzo di trasporto; si abbatte la pigrizia, non si spende un euro, e fa benissimo. Ve lo dico io, pigrissima, che dopo solo una settimana passata a spostarmi a piedi riesco a fare cinquanta scalini (e non in discesa) senza morire (e non sono propriamente un osso)!!

  58. barbara scrive:

    Ciao, ho 41 anni, alta 1,80 e pesavo 2 mesi fa 86 chili, dopo innumerevoli tentativi di diete di tutti i tipi e sondino naso gastrico ovviamente fallito, ho capito che solo camminando tutti i giorni a passo veloce per circa 60 minuti, potevo dimagrire….. infatti è successo. Ho perso 10kg di massa grassa e mi sento benissimo. Non faccio nessuna dieta mangio quello che mi sento, ovviamente più si vedono i risultati più ti limiti da sola nel cibo, viene da sè. Per me l’importante e non stressarti. A me è passata anche una depressione da poca autostima…. Ce la potete fare…
    ciao a tutti

    • simona scrive:

      Ciao Barbara,
      una domanda: i 10 kg li hai persi in questi due mesi? Perchè questa è la mia quinta settimana di camminata veloce, ogni giorno faccio 5 kg andando a 5,6 km orari circa, eppure non ho perso un etto, anzi sono aumentata. Premetto che mangio solo con olio crudo, sale senza sodio, pasta integrale 50g., niente fritti, niente unti e ti confesso, sono molto demoralizzata!!!!
      Simona

      • Enrica scrive:

        @Simona, sicuramente ci sarà un motivo. Ma non è confrontandoti con Barbara, che è alta 180 cm che riuscirai a comprenderlo.
        Metto l’accento sull’altezza di Barbara, perchè le persone molto alte hanno qualche vantaggio in più rispetto alle persone meno alte rispetto il dispendio energetico e la possibilità di soddisfarsi mangiando il giusto, rispetto a quello che per abitudine consideriamo un piatto quantitativamente soddisfacente.

    • Enrica scrive:

      @Barbara
      Bellissima testimonianza!
      Grazie

  59. Alice scrive:

    Ciao Enrica, i tuoi consigli mi hanno molto colpita ed ho riscontrato una particolare somiglianza tra le attività che ritieni “ideali” per perdere massa e l’allenamento che praticavo quest’estate con molta energia : camminavo almeno due ore al giorno!
    Da quando è cambiata la stagione e il freddo comincia a farsi risentire, ho iniziato, come tutti gli inverni, ad andare in palestra.. ma non so cosa mi abbia portato a mangiare in maniera ossessiva.. sono ingrassata e ci sto davvero male. La mia domanda ora è : credi che camminando tutti i giorni con un passo veloce e per un tempo di 2 h circa, possa riuscire a perdere massa grassa nel minor tempo possibile? Naturalmente bevendo molta acqua e tenendo d’occhio i miei problemi alimentari! Sono alta 1,70 e il mio peso è di circa 58 kg.. ti ringrazio per la disponibilità e .. i miei complimenti, il tuo lavoro è davvero stimolante e coinvolgente!

    • Enrica scrive:

      Alice, credo che la cosa più saggia sia, in questo momento, rompere il circolo vizioso “mangiare in maniera ossessiva”. Interrotto quello, con ragionevole certezza ritroverai il tuo peso forma senza infilarti in un nuovo circolo vizioso: “mi muovo come un’ossessa, così smaltisco quello che mangio in maniera compulsiva”.
      Comprendo la tua voglia di mantenere il peso che consideri per te ideale, ma sei sicura che l’essere in pace con te stessa e l’essere piacevole agli occhi degli altri dipenda solo da questo?
      Cosa diresti ad una amica o sorella minore, che alta 170 cm e del peso di 58 kg, si preoccupasse del suo peso, tanto quanto fai tu?
      Enrica

  60. Barbara scrive:

    Ciao Enrica,
    sono Barbara ma quella alta 1.65 ;) puoi spiegare meglio la cosa sull’altezza e i vantaggi?
    Scusa ma sono curiosa (e un poco invidiosa;)) Grazie ciao

  61. Enrica scrive:

    E’ molto semplice, più sei alta e più Madre Natura ti premia con un metabolismo basale più alto. In altre parole, se sei molto piccola dovresti mangiare come un passerotto, se sei di altezza media come una coloma. se sei molto alta come un’aquila.
    Ad ognuno la sua quantità.

  62. veco scrive:

    Salve a tutti, leggendo l’articolo, e relativi commentii, mi sono resa conto ke la decisione di iniziare a camminare presa 4 mesi fá é stata ben presa…. Anke se la spinta piú grande mi é stata data dalla mia amatissima cagnolina….per ora percorriamo sempre insieme i ns non male 5 km, nn posso spingere troppo x via di un incidente ke mi ha provocato nn pochi fastidi!!!! Cmq lo consiglio a tutti, rende agili, forti e mette di buon umore!!!!

  63. porzia scrive:

    ciao Enrica, molto bello questo tuo blog ,le notizie sono molto interessanti e stimolanti, io da quasi 2 anni cammino tutti i giorni,fino ad ottobre u.s. avevo perso 18 kg seguendo una dieta di 1500kcl purtroppo ne ho recuperati 8 in 5 mesi io continuo a camminare, ma purtroppo non riesco a calare, ammetto che ora mangio di piu’xche’ ho problemi di depressione.Tieni presente che faccio minimo 5km a piedi tutti i giorni a volte anche di piu’sono in obesita’ grave attualmento peso 108 kg sono stata operata a tuttee 2 le ginocchia una di arto protesi completa 2 anni fa e l’altro ginocchio 20 anni fa’ x rottura dei legamenti, crociato anteriore e collaterale interno, ho ancora molti dolori in piu’ ho dolori ai piedi x metatarsalgia, e x non farmi mancare nulla, ho anche l’ernia discale.pero’ vorrei fare il cammino di Santiago De Compostela a piedi, vorrei fare gli 800km a piedi,ma non so se c’e’ la faro’ tieni presente che dormo poco xche’ ho sempre molti dolori e piu’ sto a letto e peggio e’ cmq non desisto dal camminare perche’ mi piace molto, purtroppo qualche volta devo fermarmi perche’ non riesco nemmeno a stare in piedi . Ora ti saluto x non annoiarti troppo ciao e a risentirci

  64. Nadia Tomei scrive:

    ciao Enrica,oggi ho ricevuto la terza tappa e ti ringrazio molto.Mi piacerebbe perdere almeno 7/8kg spero di riuscirci!! Ti parlo un pò di me.Ho57 anni,sono una persona molto attiva per oltre 10 anni sono andata in palestra tutti i giorni e tutto sommato quando mi guardavo allo specchio mi piacevo ! Fino a tre anni fà, poi sono arrivate 2 nipotine bellissime che mi hanno chiuso in casa a fare la nonna,bellissimo per carita ma la mia vita è cambiata,e cosi tra una pappa e un pannolino ho messo su 10 kg . A settembre andranno all’asilo e io vorrei riprendere in mano le mie giornate e pensare di nuovo a me ce la faro??Oggi ho rimesso le mie scarpe da tennis e ho fatto una bella camminata in campagna di quasi 1ora e mezza ! ! !sono sulla buona strada???un bacio a tutti!!!ciao

  65. enny scrive:

    Salve a tutti mi sono imbattuto in questa disvussione..cammino da quasi 2 mesi 30 -40 minuti al gg non ho perso molo peso ma la cosa positiva e che ho perso dei cm alla pancia, mio vero tallone d’achille….infatti quando ingrasso metto i miei chili tutti sulla pancia …mentre quasi niente sulle altre paeti del corpo tanto e vero che chi mi vede mi da del magrissimo tanto poi ricredersi quando scopro la pancia…la mia domanda è cosa fare x rassodare…non pretendo la “tartaruga” ci mancherebbe ma entrare nella norma si perche più perdo peso piu il mio viso si scava…..

    • Enrica scrive:

      Camminare ti aiuterà sicuramente a sentirti meglio, più leggero ed anche a dimagrire un poco. Ma se i tuoi addominali sono stati trascurati per molto tempo, solo qualche esercizio mirato, ti può aiutare a migliorarli e risvegliare la loro tonicità.

  66. lucia scrive:

    mi chiedevo le prime volta ha camminare normale piu o meno 3 chilometri la sera avevo mal di schiena e dolore addominale

  67. Angelo scrive:

    È passato un altro anno e altri 5kg sono andati. Al momento sono 180×80 secondo le tabelle sono nella norma, credo che a 75 potrei ritenermi magro. Ci risentiamo tra un po.

  68. laura scrive:

    Sono sempre stata pigra.. Poi ho come avvertito una vocina, che mi diceva, di darmi una mossa.. E così ho iniziato a camminare, e a muovermi e in contemporeanea, a seguire una dieta… Beh ho scoperto che camminare mi piace, mi rilassa, le gambe sono diventate leggere, e non sento più lo sforzo di prima, dato anche dal fatto che avevo 10 kg, in più rispetto ad adesso..Ora non posso più fare a meno, di andare a camminare, anche solo 20 minuti, al giorno ma devo..
    Poi ho scelto di non prendere l’ascensore, e di fare le scale, sono al terzo piano.. Insomma mi sono data una mossa.

    • Joanna scrive:

      Brava, anch’io ho cominciato cosi e adesso non posso stare senza la camminata :) La condizione fisica si è migliorata tantissimo anche il fisico in genere. Fa proprio bene:)

    • Elisabetta scrive:

      Ciao Laura!
      Anch’io abito al terzo piano e faccio sempre le scale. Aiuta. :)

  69. Elisabetta scrive:

    M’inserisco timidamente nella conversazione. :)
    Mi è sempre piaciuto camminare, ma solo una settimana fa è diventato un appuntamento fisso e imperdibile. Cerco di partire attorno alle 8:00, cammino per una misera mezz’oretta, indi mi siedo su una panchina per leggere e poi, in seguito ad un periodo di riposo (forse eccessivo) del tutto variabile, riparto e mi faccio un’altra mezz’ora o, molto più spesso, un’altra oretta. Mangio bene: non ho eliminato nulla, solo ho ridotto le dosi di quegli alimenti che avevano iniziato a determinare il mio aumento di peso (sono una pasta addicted xD). Credetemi, dopo una settimana la pancia si è notevolmente sgonfiata. So benissimo che non si tratta di un vero e proprio dimagrimento (per quello ci vuol tempo, costanza e impegno), ma perlomeno, ora come ora, ho come perdonato il mio corpo che io stessa avevo bistrattato concedendomi un po’ troppe leccornie.
    Non sono un caso disperato, ma, ahimè, vorrei essere solo un po’ più snella. :D Mi basterebbe perdere un 5 Kg, insomma.

    • Enrica scrive:

      Credo invece che il tuo sia un vero e reale dimagrimento. Quello giusto. La bilancia potrebbe anche non darti soddisfazione, ma le misure ed i vestiti e lo specchio, sicuramente si. Questo accade quando sostituiamo la ciccia con i muscoli, che occupano meno volume, anche se pesano di più della ciccia. :-)

      • Elisabetta scrive:

        Ciao Enrica, ti ringrazio per la confortante risposta. :)
        La mia dieta e la mia attività proseguono a gonfie vele. E ti dirò di più: ho aumentato l’esercizio fisico. Mi divido quindi tra la camminata e la bicicletta. Inoltre non cammino più per una ‘misera’ oretta, ma, a seconda dell’umore, del tempo e, ammettiamolo, della buona volontà, per due o anche tre ore al giorno. Infine ho deciso di rincarare la dose passeggiando un po’ anche la sera. E’ forse troppo? Io sto benissimo! Mi sento un’altra. :D Adesso se anche mi sfugge uno sgarro non mi do per vinta: accetto la momentanea sconfitta per poi sfidarla nuovamente ritornando immediatamente allo status quo ante.

        Sai, non mi sono pesata prima d’intraprendere questo percorso, ma vedo che sta già dando i suoi succosi frutti. A fine agosto salirò su quella benedetta bilancia.

        A presto. :)

        • Enrica scrive:

          Credo, da quello che stai scrivendo che la motivazione ti stia sostenendo ed incoraggiando.
          Consentimi però una domanda irriverente :-) .
          Se parti da Milano verso Parigi, ogni quanto tempo controlli che la direzione che hai intrapreso sia quella giusta? E ogni quanto tempo controlli se la velocità con cui stai procedendo è adeguata?
          Pesarsi o misurarsi è una maniera di controllare se la direzione è giusta. Di valutare anche il tempo che ti ci vorrà per arrivare alla meta.
          Se ti pesi o ti misuri (ci si misura anche valutando come calza un paio di pantaloni che ci andavano molto stretti o una camicia che non si chiudeva) a fine Agosto è come valutare solo dopo 10 ore di viaggio se la strada che stai percorrendo è quella che da Roma ti porterà a Parigi. O accorgersi dopo 10 ore che stai viaggiando a 160 Km orari in una strada dove il limite massimo è 90 Km orari.
          Ci sono altre considerazioni che mi ha suggerito il tuo commento, ma lo farò durante il WE.
          Nel frattempo ti consiglio di leggere i Post dedicati al Problem Solving.

        • Natalia scrive:

          Ciao Elisabetta! La mia situazione, come avrai letto e’ simile alla tua. Prosegui con il tuo programma? Come sta andando?

  70. Anna scrive:

    Buon pomeriggio Enrica,seguo per la prima volta i consigli che dai….belli belli.
    Ho 46 anni e da un paio di anni circa il peso ha pensato bene di farmi brutti scherzi,regalandomi una decina di kg in più che non se ne vanno neppure a suon di bombe. E per questo trovo sempre più difficile dimagrire(172 cm x 70 kg,giorno più giorno meno!)o meglio,perdere cm in quei punti in cui meno ce n’erano(fianchi vita addome). E non solo,sembro un cane che si morde la coda,perchè nonostante una buona dieta che seguo,i tempi di successo si allungano,i risultati barcollano,la volontà molla. Che disastro. Pensa che ho perso 3 kg in 3 mesi(le lumache sono più veloci di me e sempre con l’aumento peso in agguato se mollo la dieta di una virgola),con 2 mesi abbondanti di camminate anche di 15/20 km circa 5 volte alla sett. Ma è così snervante e dura,cavolo.
    Fino all’anno scorso riuscivo a correre quasi tutti i giorni,ora a causa di un maggior peso ho cominciato a camminare. Bellissimo!!!! Ma forse la corsa mi avrebbe aiutata di più???

    • Enrica scrive:

      Ciao Anna, mi è impossibile darti un consiglio personalizzato senza conoscerti. Mi permetto solo di suggerirti di lavorare di più sul sentirsi in forma, piuttosto che sul dimagrire. Non sempre una dieta ipocalorica è la strategia giusta. Anzi, a volte, meno si mangia e meno di dimagrisce, Perché il metabolismo si addormenta e il corpo si autoprotegge. Spesso, ricominciando a mangiare “la giusta quantità”, ma con particolare attenzione alla qualità di quello che assumiamo, si ottengono risultati insperati.

      • Elisabetta scrive:

        Ho già verificato d’essere sulla buona strada indossando un paio di pantaloni che un tempo mi stavano giusti giusti. Ebbene, i suddetti ora mi scivolano addosso accartocciandosi in innumerevoli pieghe.
        Ammetto di non possedere una bilancia e di aver affermato di volermi pesare a fine agosto poiché quello è il periodo in cui intendo tornare dalla dietologa che mi ha avuto in cura un anno fa e grazie alla quale non solo ho perso 8 Kg, ma ho anche imparato a mangiare correttamente. Sarà lei stessa a verificare la riuscita del mio percorso misurando, come ha sempre fatto, la massa grassa, la massa magra, ecc. Quindi, sono in ottime mani. :D

  71. Anna scrive:

    Grazie!!! Rifletterò sulle tue parole e metterò in primo piano il desiderare di star bene prima di tutto

  72. walter scrive:

    in realtà io cammino e nuoto da circa dieci anni in modo sistematico.ultimamente percorro circa 4, 2 km al giorno, la metà con pendenze medie del 10%.la mia alimentazione da più di due anni dal lunedi al venerdì, prevede un yogurt magro con 30 gr di müesli, a mezzogiorno pasta al pomodoro 100gr e ibsalata mista senza pane, la sera proteine 100gr., insalata, 30 gr di pane,ora fino a quando lo facevo 7 gg su sette tutto ok, ma da quando il fine settimana mi lascio andare in compagnia bevendo più del dovuto sono in grado di prendere anche un kge mezzo in un fine settimana.premetto che la media della mia camminata nonostante le pendenze accentuate e molto buona, li percorro medismente in 33 minuti.in questo periodo di ferie percorro dai 21 ai 25 km al giorno.voglio solo dire che nonostante questo sono perennemente in lotta con questo bastardissimo peso.sapete darmi qualcge consiglio in più? ?

  73. Natalia scrive:

    Ciao! Ho iniziato anche io; mi presento. 39 anni, una gravidanza due anni e mezzo fa, circa 8 kg da eliminare, alta 173 cm. Vita sedentaria: lavoro, casa bambino. Sport poco e discontinuo. Dal 24 luglio ho iniziato prima a camminare tutti i giorni circa 30/40 min a passo sostenuto e ora dal 5 agosto alterno camminate di 4o min/die a cyclette 30 min al di. Non ho cambiato alimentazione; ho ridotto le quantità; di base non mangio troppe schifezze. Mi sento megli0 psicologicamente, non c’e dubbio e qualcuno mi dice che il mio punto vita si e’ un pochino assottigliato. Aspetto risultati più evidenti…

  74. Elena scrive:

    Ciao a tutti!!
    Mi sono imbattuta nel sito per caso, ” a pelle” mi piace ed ho iniziato a seguirvi. Ho deciso di mettermi a dieta pochi giorni fa quando, incontrando un’ex compagna di classe, ho deciso di non salutarla perché mi sentivo a disagio con il mio corpo….non salutare qualcuno perché mi sento grassa?!?!? No no va bene è un’assurdità!!
    Non sono abbondantemente in sovrappeso ( 163 cm x 67 kg ) ma ho questi 10kg che mi creano un forte disagio, ho iniziato diete, le ho mollate , nuovamente iniziate….. Ora basta!! L’umiliazione di essermi fatta condizionare da dei chili di troppo è stata forte.
    Ho definito un MACRO-Progetto: pesare 55 kg . In quanto tempo? non ho scadenze, ed un MICRO progetto: camminare tutti i giorni , a passo svelto, per un’ora e fare attenzione a quello che mangio.
    Vi terrò aggiornati sul dimagrimento, spero mi sosterrete nel mio percorso.

    Buon dimagrimento a tutti!!!

  75. Morena scrive:

    Questo ottimo Blog o sito, che dal lontano febbraio del 2011 ben ricorda che si cammina poco, ci si muove poco e si pretende di dimagrire facendo solo..scrivo solo una dieta. Quindi restando immobili e diminuendo soltanto il numero delle masticate, deve essere seriamente frequentato. Muoviti muoviti deve essere il nostro stile di vita. muoviti muoviti, é quello che ci vuole. Facendo un minimo di sport, come la camminata, i risultati si vedono e non solo fisicamente, come alcuni nei commenti precedenti hanno segnalato, anche psicologicamente. Non fermatevi..camminate. Ritrovate uno stile di vita a misura d’uomo, che aiuti a pensare, respirare. Che abbatta lo stress e perché no, anche l’inquinamento. Occhio alle scarpe ed alla postura, niente borse o borsette, usate marsupi o zainetti. Se poi si cammina per andare in ufficio oppure a fare la spesa e la borsa é inevitabile, fate attenzione. Walk must go on! Morena

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing